La trama
La scrittrice senegalese Khady Sylla fu internata nel National Hospital Psichiatrico di Thiaroye, nella periferia di Dakar. Tornando con lei in questi luoghi, il regista fa rivisitare allo spettatore l'ex territorio della sua "follia" facendo riemergere i corridoi dell’ospedale, l’incontro con diversi personaggi enigmatici e le contraddizioni interne alla modernità africana. Attraverso l‘esperienza della malattia mentale e dei suoi trattamenti, il film cerca di esplorare la recente storia del Senegal, l’indipendenza del paese e la decolonizzazione della psichiatria.

Il regista
Nato nel 1980, Joris Lachaise vive e lavora a Marsiglia. Si laurea nel 2001 in filosofia ma l’incontro con Jean Rouch lo porta a dedicarsi di indagine documentaria. Si occupa di antropologia e delle collezioni di etnografia del Musée de l’Homme, mentre nell’ambito cinematografico si sperimenta come operatore e montatore.
Nel 2011, ha diretto il film Convention: Mur Noir/Trous Blancs, premiato come Documentario dell'Anno al Festival International du film d’Afrique et des îles à la Réunion.

Con Ce qu’il Reste de la Folie ha vinto il premo Renaud Victor al Marsiglia International Film Festival.

Il trailer del film: https://www.youtube.com/watch?v=Nzh4Jo5hnfc



Scheda film

Data di uscita
2014
Paese
Francia, Senegal
Regia
Joris Lachaise
Sceneggiatura
Joris Lachaise
Fotografia
Joris Lachaise
Interpreti
Khady Sylla - Se Stessa
collettivo.psicologia sinestesiateatro videocommunity cineteatrobaretti serenoregis psychetius arci cecchipoint officinecorsare